Generazione distribuita di energia elettrica.
La svolta segnata dal fotovoltaico

Alessandro Massi Pavan, Coordinatore della Summer School on Energy Giacomo Ciamician, parlerà della svolta segnata dal fotovoltaico nella generazione distribuita di energia elettrica.

Per il ciclo di conferenze pubbliche della serie “Energia Società Ambiente“, l’appuntamento è il 2 marzo alle ore 17.00 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università di Trieste in via Filzi 14.

Il mercato fotovoltaico italiano rappresenta una storia di successo avendo ottenuto il regime di grid-parity, che si verifica quando il chilowattora prodotto dall’impianto solare è più economico di quello acquistato dalla rete, in diverse applicazioni sia domestiche che commerciali/industriali. Proprio grazie al regime di grid-parity, questa tecnologia solare è oggi competitiva e conveniente anche senza incentivi. Durante l’intervento viene ripercorsa la storia che ha portato a questo risultato e vengono analizzati i diversi parametri che oggi concorrono a rendere l’impianto fotovoltaico conveniente per l’utente finale. Infine, verrà introdotto il concetto di fuel-parity, già ottenuto in Sicilia, che assieme al grid-parity segna una svolta epocale nella generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili e che permette a questa tecnologia di continuare a crescere globalmente a tassi record.

Alessandro Massi Pavan insegna “Scienza e Tecnologia dei Materiali Elettrici e Fotovoltaici” presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste”.

Ingegnere Elettrico, Alessandro si occupa da quindici anni di impianti di produzione dell’energia elettrica e attualmente la sua attività di ricerca è relativa allo studio di microgrid isolate e connesse alle reti di distribuzione dell’energia elettrica.

Con particolare riferimento al fotovoltaico, dal 2008 al 2012 è stato il responsabile locale dell’ingegneria dell’allora più grande multinazionale del settore.